lunedì 9 luglio 2012

Patrizia Mandanici è il nuovo direttore

Sembra incredibile che, nei giorni immediatamente successivi al Disastro di Roma, possano esistere "altre notizie" o altri temi che valga la pena affrontare. Eppure riteniamo che l'avvenuta sostituzione del Direttore del quotidiano "Eco del Potere" M.Mignola sia tra queste. Mignola, da sette anni a capo della celebre testata, ha rassegnato le dimissioni per motivazioni ancora oscure (alcuni ritengono per gli strascichi dello scandalo legato alle foto di Vessillo Nero, altri per un lutto privato avvenuto nell'attentato romano) e il suo posto è stato rilevato da Patrizia Mandanici, nome noto nel mondo del giornalismo e professionista stimata nonostante i suoi metodi di lavoro siano ritenuti "poco ortodossi" da alcuni colleghi. Siamo riusciti ad ottenere una breve intervista telefonica con l'indaffaratissima neo-direttrice e dalle sue parole sembra emergere una vera e propria Nuova Era per l'Eco!

"Ciò che resta di un vecchio "Eco del Potere" dopo il passaggio al nuovo direttore Patrizia Mandanici"

La deliziosa cagnolina Milou si aggira educatamente fra le scrivanie della redazione proprio durante le ore salienti che precedono l'avvio delle rotative per nuovo numero de "L'Eco del Potere", ma nessuno sembra infastidito da questa simpatica presenza. Questo è un primo indizio di come le cose stiano radicalmente mutando nell'universo del più celebre tra i quotidiani dedicati ai Super Individui in seguito al cambio di guardia.
   Patrizia Mandanici ha sostituito M.Mignola da poco più di una settimana e ha già portato una ventata di novità al tutto. "Ho sempre affermato che la serenità mia e dei miei collaboratori sarebbe stata fra le priorità e non sono il genere di persona che si rimangia le dichiarazioni. Ognuna delle firme del giornale può rendere "familiare" il proprio spazio lavorativo e abbellirlo in base alla propria personalità. Ne traggono vantaggio affidabilità e relax". Patrizia ha accettato di commentare la sua nomina solo attraverso una rapida telefonata e non è un evento insolito: per quanto possa sembrare incredibile poche persone sul Pianeta conoscono il volto dell'attuale direttrice dell'Eco...ed è una sua scelta specifica! "Jean Baudrillard diceva che la televisione ha cambiato il modo di fare giornalismo premiando il protagonismo e io condivido in pieno. Non amo i colleghi che sembrano passare più tempo a farsi cospargere il volto di cerone per andare in onda dal loro ufficio piuttosto che impegnarsi nel proprio lavoro così ho sempre accuratamente evitato che la mia persona venisse esposta eccessivamente al pubblico. E poi", aggiunge con una pausa divertita, "la stra-grande maggioranza dei cosiddetti "scoop" nella mia carriera li ho ottenuti proprio perché il mio interlocutore non immaginava chi io fossi!
Tra i suddetti scoop spicca la celebre intervista rilasciata da Vessillo Nero nel 2003 in cui, per la prima volta, emersero alcuni dettagli inquietanti sul passato del primo tra i Superumani capaci di gettare non poche ombre su una figura che sembrava "intoccabile". Proprio a questo proposito non possiamo non chiedere a Patrizia un commento sulla morte di Vessillo e sull'attentato romano. "Eventi terribili ma, temo, ampiamente prevedibili e inevitabili. Il concetto di "azione e reazione" lo conosciamo tutti e la presenza, ormai da quarant'anni, dei Supereroi nelle nostre vite non poteva non generare la conseguente apparizione di Supercriminali. Detto questo l'attuale accanimento nei confronti dei "Vigilanti" anche da parte della precedente gestione di questo quotidiano, non mi trova d'accordo: hanno subito dolorose perdite e ora meritano lo stesso sostegno che loro ci hanno fornito ne corso di questi anni, non dimentichiamolo". Invece non ha dubbi sull'operato dell'Agente Marvin Ennis, attualmente impegnato a gestire i recenti drammatici eventi per conto del CTSP. "Ennis è un uomo profondamente pericoloso e la tentazione di santificarlo proprio perché ora sembra essere di moda dare addosso ai supereroi è un atteggiamento sbagliato. Noi de "L'Eco del Potere" tratteremo in maniera molto approfondita il Curriculum Vitae dell'egregio signor Ennis e siamo certi che i nostri lettori ne resteranno sconcertati!"